Voucher baby sitter alla nonna




voucher baby sitter alla nonna

Ho controllato il sito dellinps ogni lunedì mattina, appena acceso il pc per lavorare, e sapete quando ho compilato la domanda?
Per ulteriori informazioni restate costantemente aggiornati cliccando (se volete) sul tasto 'segui' che trovate facilmente in alto, a destra, appena sopra il titolo di questo articolo.
Non so esattamente cosa mi sia sfuggito, fra un regalo da comprare e le valigie per passare le festività con i nonni da preparare, ma la domanda si è aperta con una forbice di poche decine di giorni, per scadere inesorabilmente il 31 Dicembre.Non poco usuale che a prendersi cura dei nipotini, quando i genitori siano costretti ad assentarsi per motivi di lavoro siano i nonni, parenti o tate ad occuparsi offerte tim tariffe telefoniche dei figli.Di, redazione, mi piace, il bonus baby- sitter, o voucher nidi e baby- sitter, è un contributo economico pari a 600 euro mensili per le donne che rinunciano in tutto o in parte alla maternità facoltativa.81, la madre assegnataria del beneficio tramite procedura online entra in possesso della somma riconosciutale, gestendola per le operazioni necessarie alla remunerazione delle persone che si prendono cura del neonato.Quando e come presentare domanda?Tutto ciò che c'è da sapere sulle ultime novità del bonus.Come fare domanda La domanda va presentata online all'inps attraverso il servizio dedicato.Pubblicità, con Decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, pubblicato in Gazzetta Ufficiale sono stati specificati e comunicati i requisiti per accedere al suddetto bonus.92, ha introdotto in via sperimentale per il triennio la possibilità per la madre lavoratrice di richiedere, al termine del congedo sogno di tagliare i capelli a qualcuno di maternità ed entro gli 11 mesi successivi, in alternativa al congedo parentale, voucher per l'acquisto di servizi di baby sitting oppure un contributo per.Salvo chiamarmi dopo mezzora perché se non li ritiro tutti non posso attivarli.Per le lavoratrici part-time il contributo è ricalcolato in proporzione alla minore entità della prestazione lavorativa, come da tabella allegata alle istruzioni per le lavoratrici dipendenti e iscritte alla gestione separata (pdf 333Kb).




A oggi, l'articolo 1, commi 356 e 357, legge 11 dicembre 2016,.La mia testardaggine, in coppia con la consapevolezza che ogni lasciata è persa, e che se vuoi veramente una cosa devi allungare la mano e prenderla, che nessuno regala niente ecc ecc mi hanno fatto compilare la domanda in tempo e a Febbraio ho ricevuto.In quale momento è opportuno richiederlo?La mancata appropriazione dei voucher nel termine suddetto viene considerata come tacita rinuncia allo stesso.66, comma 1, decreto legislativo,.La procedura consente la restituzione, per mesi, degli importi precedentemente accreditati alla madre/committente, in base alle mensilità già erogate e agli eventuali importi già consuntivati o rimborsati.Chi ha diritto al bonus : le lavoratici dipendenti, sia del settore privato sia di quello pubblico; le lavoratrici parasubordinate (che come già detto hanno diritto a soli 3 mesi di bonus le libere professioniste iscritte alla gestione separata inps, dunque prive di cassa professionale.Alle lavoratrici iscritte alla, gestione Separata, alle lavoratrici autonome e alle imprenditrici il contributo è erogato per un periodo massimo di tre mesi.
Come fare domanda La domanda va fatta online attraverso la compilazione di un apposito modulo presente sul sito dellinps, oppure ricorrendo ad un Caf o Patronato.
Infatti, a decorrere dal 2016, il beneficio non viene più corrisposto attraverso la consegna di voucher cartacei in sede, ma attraverso la procedura online.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap